Come Pulire il Bagno della Propria Casa

Ecco una guida contenente alcuni consigli per pulire il bagno di casa vostra, organizzandovi bene ed ottenendo, così, un ottimo risultato nel minor tempo possibile.

La prima essenziale mossa da fare per pulire bene un bagno è procedere al lavaggio delle mattonelle, sempre che vi siano nel vostro bagno. Sarà sufficiente utilizzare una pezza bagnata (e poi strizzata) in acqua e ammoniaca e cominciare a pulire da un lato della stanza: prima le mattonelle in alto, poi quelle in basso. Successivamente, asciugate con cura.

Se le pareti del vostro bagno non sono rivestite di mattonelle, allora avvolgete un panno asciutto o poco umido attorno ad una scopa e passate lungo la superficie alta del muro, al solo fine di eliminare la polvere che possa essersi accumulato sulle pareti. Procedete allo stesso modo per la parte sottostante delle pareti.

Terminate le pareti, cominciate dai vetri. Senza dubbio avrete nel vostro bagno una finestra ed uno specchio. Iniziate da questi. Utilizzate il detersivo più adatto per le superfici di vetro, avendo curo di pulire con una pezza pulita e precedentemente sciacquata sotto acqua fredda. In alternativa, è possibile utilizzare un lavavetri elettrico per velocizzare l’operazione.

Successivamente risciacquate e, infine, asciugate con una pezza. Se volete che i vetri della vostro finestra o del vostro specchio risultino puliti alla perfezione, privi di ogni alone, dopo aver asciugate la superficie con il canovaccio, asciugate nuovamente con della carta di giornale (quotidiano) appallottolata.

Se nel vostro bagno avete una lavatrice, utilizzate lo stesso detersivo e le stesse pezze (usate per finestre e specchi) anche per il vetro dello sportello della lavatrice e per ogni altra superficie di vetro. Se utilizzate la stessa pezza umida per pulire tutto il bagno, è opportuno che voi cominciate proprio dagli specchi (che richiedono l’utilizzo di una pezzo molto pulita).

Nel frattempo, se è necessario, versate su tutte le manopole (lavandino, bidè, doccia, vasca da bagno) e nelle parti circostanti dell’anticalcare e lasciatelo agire per qualche minuto; viceversa, se le manopole e i vari pomelli sono di acciaio, ricopriteli con il detersivo specifico che pulisce e rende lucido l’acciaio. Se avete, poi, delle manopole di ottone (anche alla porta, ad esempio), potrete utilizzare (oltre che il detersivo specifico) anche dello yogurt bianco magro scaduto, che è ideale per pulire l’ottone.

Mentre i diversi prodotti agiscono lentamente, pulite i vari oggetti presenti sui eventuali mobiletti che avete nel bagno. Se, ad esempio, avete sul mobile shampoo, creme, flaconi di profumi ecc… sarà sufficiente “spolverarli” con una pezza umida e poi tenerli da parte (ad esempio di una sedia portata in bagno all’occorrenza), al fine di avere la possibilità di pulire i mobiletti.

Per i mobili, utilizzate semplicemente dell’acqua o ammoniaca, a meno che on si tratti di mobili in legno, nel quale caso, potreste utilizzare degli ottimi prodotti (a base di aceto) che, miscelati con acqua, vi daranno una soluzione ottima per la pulizia del legno (rendendolo anche lucido e liscio). Dopo averli puliti ed asciugati, rimettete in ordine gli oggetti che su di essi erano appoggiati.

Ormai dovrebbe essere trascorso il tempo necessario a che l’anticalcare o il detersivo per l’acciaio (precedentemente versato sui rubinetti) abbia fatto effetto. Quindi, passatevi la pezza bagnata; successivamente, con il detersivo adatto, pulite anche i sanitari. Asciugate tutto con cura.

Infine, lavate il pavimento con acqua e detersivo, risciacquando un paio di volte. Terminato il lavaggio, potrete asciugare il pavimento con un pezza (anche quella che avete utilizzato per asciugare i sanitari). Un po’ di varichina nel water e qualche spruzzo di deodorante per l’ambiente, rendono il vostro bagno perfetto!

Lascia un commento