Browse Category

Guide

Come Realizzare una Candela

La prima cosa da fare è reperire il materiale.
Per quanto riguarda la cera, puoi decidere di riciclare vecchie candele (possibilmente bianche) oppure comprare la cera in gocce che vendono nei negozi di fai da te.
Anche gli stoppini possono essere reperiti in diversi formati nei negozi specializzati, oppure essere sostituiti da fili spessi di cotone intinti nella cera, o ancora da vecchie candele incorporate in quella che andrai a creare.
Come stampi, oltre a quelli appositi, puoi utilizzare lattine di bibite (che poi verranno tagliate), bicchieri, scatoline di plastica, formine ecc…
Per colorare la cera, basta procurarsi dei comuni pastelli a cera colorati.
La profumazione può essere ottenuta con qualche goccia di olio essenziale, o di fragranze per brucia essenze.

Prepara lo stampo: prendi uno stuzzicadenti e lega un pezzo di stoppino abbastanza lungo da toccare il fondo. Appoggia lo stuzzicadenti sul bordo dello stampo e cerca di centrare lo stoppino il più possibile. Se hai comprato degli stoppini rigidi, aiutati con una molletta da bucato per fissarlo e appoggiala sul bordo dello stampo.

In un pentolino piccolo, che userai solo per fare candele, metti la cera. Poi mettilo a bagnomaria su fuoco basso. Aspetta che la cera si sciolga completamente e nel frattempo mescola con il cucchiaio per aiutare il processo. Quando la cera è sciolta, se vuoi dare un colore particolare alla tua candela, aggiungi un pezzo di pastello a cera di uno o più colori e mescola bene. Più è la quantità di pastello più il colore sarà intenso ad asciugatura completata.
Ora aggiungi anche la tua profumazione prescelta e mescola.

Risulta essere il momento di travasare la cera nello stampo. Una volta fatto, lascia raffreddare la candela in un luogo fresco per alcune ore. Poi sformala e decorala a tuo piacimento. Se preferisci puoi lasciarla al naturale, oppure puoi dipingerla usando colori acrilici o ancora abbellirla con carta da decoupage e vinavil.

Come Creare un Ammorbidente

Cerchi un ammorbidente ecologico e naturale da utilizzare in lavatrice? Scopri quali prodotti di uso comune svolgono la stessa azione degli ammorbidenti chimici, rimarrai sorpresa.

L’ammorbidente tradizionale contiene prodotti chimici dannoso per l’ambiente ed anche per la pelle: infatti spesso sono proprio gli ammorbidenti che aggiungiamo al bucato a causare allergie ed irritazioni.

Come fare però a meno dell’ammorbidente per capi di vestiario, biancheria per la casa e tovaglie? La risposta è utilizzare prodotti naturali per creare un ammorbidente fai da te ecologico, economico ed estremamente efficace.

Come alternativa al classico ammorbidente industriale si possono usare 100 ml di aceto bianco: questo prodotto oltre all’azione ammorbidente è anche un eccellente anticalcare. Cosa più importante, infine, non lascia nessun odore sul bucato.

Un altro ammorbidente naturale è dato dal misto di acqua ed acido citrico: versate 100 ml di acqua e 10 ml di acido citrico nell’apposita vaschetta dell’ammorbidente per avere un bucato soffice e profumato.

Per concludere, oggi sono disponibili anche anche vari tipi di ammorbidente per asciugatrice. Questi possono essere sostituiti utilizzando delle semplici palline di lana, da inserire nel cestello con il bucato.

Come Creare una Calza Divertente

Perchè non creare per la felicità dei più piccoli, una calza, realizzandola con le vostre mani in modo originale e decorandola con i tovagliolini? E un’idea originale e ti fa risparmiare pure qualche soldino e poi vuoi mettere la faccia del tuo bimbo quando la vedrà? E come se ricevesse due regali.

Occorrente
Tovagliolino con immagini natalizie
Pannolenci bianco cm 60 per 20 di basso spessore
Ritagli di carta da decoupage simili a delle palle
Forbici a lame grandi e piccole
Pennelli piatti per colla
Colla forte per decoupage
Colla per decoupage per tovagliolini
Colla glitter rossa
50 cm di nastrino a onde di panno
Ago e filo

Per realizzare la calza devi ritagliare due forme di calza identiche nel pannolenci bianco e incolla tutti i bordi (con esclusione della parte alta) con la colla a caldo, oppure cucila con ago e filo e rivoltala. Cuci o incolla anche un bordino smerlato in alto. Inserisci un foglio di plastica della stessa misura e forma della calza.

Ora ritaglia dal tovagliolino due figure (io ho scelto Babbo Natale) e tanti dischetti verdi dell’altra carta da decoupage. Elimina dai ritagli di tovagliolino i due veli bianchi, rimanendo solo con il velo stampato. Appoggia le figure sulla calza e stendici sopra la colla per tovagliolini. La colla penetra attraverso il velo di carta leggerissimo e aderisce alla stoffa. Evita di far sbordare la colla per non sporcare il tessuto.

Inumidisci i dischetti di carta con un pò di acqua e asciugali tra due fogli di carta da cucina. Stendi la colla forte per decoupage sul retro e applicali sulla calza. Il tovagliolino aderisce più facilmente al tessuto, mentre la carta normale necessita di più tempo. Rifinisci la composizione tracciando delle linee di congiunzione tra le figure con la colla glitter rossa e infine lascia asciugare. Se vuoi personalizzare ancora la calza puoi scrivere il nome del tuo bambino con la colla glitter.

Come Creare il Calligramma

Con questa guida puoi coinvolgere i tuoi bambini in una stupenda attività creativa. Potrai farli giocare o singolarmente o in gruppo; per esempio in occasione di una festa. Tanta fantasia, poco materiale e poca spesa. L’ideale per far giocare e nello stesso tempo istruire i bambini.

Sulla base del cartoncino bianco devi incollare le carte procurate in precedenza, per esempio scontrini, carta da pacco, pagine di vecchi libri, in modo libero.
Mi raccomando bisogna assolutamente coprire l’intera superficie.
Il collage di base dovrà risultare di colore chiaro tale da consentire che si ci possa scrivere sopra.

Qua e là potrai anche posizionare piccoli strappi di altra carta che contribuiranno a completare in modo armonico l’insieme.
Sulla base che hai ottenuto, chiederai al tuo bimbo e ai suoi amici di scrivere un calligramma.
il calligramma non è altro che la caratteristica poesia in cui i versi sono disposti in modo da formare un disegno.

Però a seconda della carta che avrai incollato in alternativa alla poesia puoi disegnare dei soggetti.
Ti faccio alcuni esempi: se la base è formata da scontrini si potranno riportare le voci dei singoli acquisti o le cifre riguardanti i costi.
Se lo sfondo è la carta da pacco il calligramma farà parlare gli oggetti che la carta potrebbe avvolgere (vaso, pentola, scarpe).
E così a seguire dando libertà alla tua e alla loro fantasia.

Come Creare Saponi Trasparenti

Stanca delle solite saponette, io ho qui la guida che fa per te. Oggi potrai realizzare i saponi trasparenti con la forma che più ti piace, non hanno odore e colore, il gioco infatti è proprio quello di aggiungere successivamente colori e profumazioni a tuo gusto.

Occorrente
Sapone puro alla glicerina vegetale
Coloranti alimentari
Oli essenziali
Gli inserti
Ciotole di vetro termico
Stampini per biscotti
Forno a microonde
Pentolino per bagnomaria

Taglia il panetto di sapone (di glicerina) con un coltello, cerca di ridurlo in tanti piccoli pezzettini (grandi la metà di un cubetto di ghiaccio). Metti i pezzettini ottenuti in un pentolino posto dentro un altro di dimensioni maggiori ovviamente, riempilo con 3 dita acqua. Poni il tutto sul fuoco.

Nel frattempo che il tuo pendolino si trova sul fuoco fai sciogliere il sapone di glicerina a bagnomaria. Successivamente aggiungi 4 o 5 gocce di colorante alimentare (a tua scelta); il numero delle gocce cambia a seconda dell’intensità di colore che desideri fare. TI consiglio di fare delle prove iniziando con una sola goccia.

Aggiungi al sapone sciolto e già colorato alcune gocce dell’olio essenziale da te scelto. Se usi olio essenziale puro ne bastano 2 gocce. Versa il composto ottenuto in uno stampino e lascia raffreddare per almeno 6 ore. Metti lo stampo raffreddato in frigorifero per 30 min, infine rovescia ed estrai il sapone.