Come Preparare Arancini di Riso

Ecco a voi una delle tante ricette per preparare dei gustosi arancini di riso.

Cosa serve per completare questa guida
200 gr di riso
70 gr di polpa di vitello
70 gr di rigaglie di pollo
100 gr di piselli
50 gr di burro
3 uova
2 cucchiai di salsa di pomodoro
1/2 cipolla
formaggio grattugiato
prezzemolo
basilico
sedano
zafferano
farina bianca
pangrattato
brodo
olio d’olio
pepe

Istruzioni
Tra le numerose ricette che si possono trovare per preparare dei gustosi arancini di riso, vi presento la mia che rispecchia in tutti gli aspetti la tradizione della regione di origine di questo delizioso alimento, la sicilia. Il piatto, se si dispone di uno scaldavivande elettrico, può anche essere portato al lavoro come pranzo. Ecco a voi la ricetta.

Dovete cuocere innanzitutto il riso, ma in modo un pò diverso da quello tradizionale perchè, dovendolo usare per fare degli arancini, deve rimanere compatto senza disfarsi. In un recipiente adatto versate mezzo litro d’acqua, portate a bollore e aggiungete il riso.

Fate bene attenzione a interrompere la cottura appena sarà al dente e avrà assorbito tutta l’acqua: mantenere la pentola coperta e la fiamma a media intensità ovviamente controllando il tutto di tanto in tanto per evitare pasticci o danni vari.

Togliete il recipiente dal fuoco e incorporate 40 gr di burro, un uovo, due cucchiai di formaggio grattugiato e una presa di zafferano. Mescolate il tutto dolcemente e ricavate delle palle grosse come una piccola arancia.

Con il pollice ricavate al centro una cavità che riempirete successivamente. In una casseruola fate fondere il burro rimanente aggiungendo 2 cucchiaini di olio, affettate in modo molto sottile la cipolla e fatela rosolare per qualche istante.

Fatto ciò unite le rigaglie di pollo ben pulite e tagliate a pezzettini,la carne di vitello macinata e i piselli. Amalgamate lentamente, spruzzate con un pò di brodo e incorporate la salsa di pomodoro a tutto l’insieme.

Insaporite con un trito di basilico, prezzemolo e sedano; salate al punto giusto, pepate e proseguite la cottura finchè il ragù sarà molto denso. Rassodate il secondo uovo, raffreddatelo in acqua fredda, sgusciatelo e tagliatelo a pezzetti.

Riempite le cavità prima formate negli arancini con il ragù a pezzetti e l’uovo sodo, richiudendo il buco con un pò di riso. Passate gli arancini nella farina bianca, quindi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato. Friggeteli in abbondante olio bollente ed ecco a voi pronti dei gustosi arancini.

Come Preparare Asparagi con Salsa di Avocado

Continua la ricerca verso la scoperta di ricette originali e golose per l’estate.

Oggi, per esempio, vi propongo qualcosa di davvero goloso, l’ideale da gustare come antipasto, ma da non disdegnare anche come contorno. Sto parlando degli asparagi alla salsa di avocado.

Ingredienti
asparagi, 1kg
avocado, 1
limone, 1
tuorlo d’uovo, 1
yogurt bianco, 20dl
pepe

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta pelando gli asparagi e legandoli in piccoli mazzetti. Immergeteli quindi nell’acqua bollente che avrete precedentemente salato e cuoceteli finché iniziano ad ammorbidirsi.
Toglieteli quindi dalla padella e lasciateli a raffreddare da una parte, meglio se su un canovaccio da cucina, così assorbe l’acqua.

Iniziamo quindi con la preparazione della salsa frullando la polpa dell’avocado con il pepe e il succo di limone. Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, provvedete con l’aggiungere l’uovo. Quindi salate, aggiungete lo yogurt e mischiate il tutto fino ad ottenere una crema liscia e compatta.

Come Preparare Farfalle con Noci e Ricotta

La noce è il frutto proveniente dal noce, un albero che vede la sua origine nelle pendici del lontano Himalaya. Anticamente, l’olio di noce è nato per essere utilizzato per l’illuminazione.

Risulta essere per queste sue proprietà, e per il suo ottimo gusto, che ho deciso di proporvele oggi abbinandole ad un sugo di ricotta.

Ingredienti
farfalle, 250gr
gherigli di noce, 50gr
ricotta, 100gr
aglio, 1 spicchio
paprica, 1 cucchiaino
sale, pepe, olio
salvia

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta tritando le nostre noci nel mixer.
Prendete quindi una pentola e preparate un soffritto con l’aglio che avrete precedentemente tagliato a rondelle. Appena vedete che inizia ad imbiondirsi, eliminateli dalla pentola e sostituiteli con il trito di noci.

Unite quindi una foglia di salvia tritata e alzate la fiamma. Dopo circa un paio di minuti, aggiungete la ricotta e mescolate il tutto fino ad ottenere una crema, tenendo un fuoco basso.
Procedete quindi con il condimento di sale e paprica. Aggiungete infine la pasta che avrete precedentemente cucinato e spadellate il tutto per fare in modo che si insaporisca per ben bene.

Come Preparare il Souvlaki

Il souvlaki è uno dei piatti tradizionali della Grecia, costituito da carne grigliata su spiedini. Molte volte nel souvlaki sono presenti anche le verdure grigliate. Ma molteplici sono le versioni di questo famoso ed apprezzatissimo cibo greco a partire dalla carne, che può essere di maiale, di agnello e di vitello.

Ecco la mia proposta.

Ingredienti
carne di maiale, 800gr
limoni, succo di 4
zucchine grigliate
origano, rosmarino
olio, pepe

Preparazione
Iniziamo la ricetta del nostro souvlaki, tagliando la carne di maiale a cubetti. Mettetela poi all’interno di una terrina e condite il tutto con sale, pepe, olio e origano. Fate poi marinare la carne nel succo di limone per circa un quarto d’ora.

Prendete quindi gli spiedini e iniziate a infilzarci i pezzettoni di carne intervallandoli dalle zucchine che avrete precedentemente grigliato.

Cuocete il tutto alla griglia per circa 15 minuti.

Il tocco in più? Provate ad assaggiarli accompagnati dalla salsa tzatziki e sentirete che bontà.

Come Pulire gli Interni dell’Automobile

In questa guida ti spiegherò come pulire internamente la tua automobile.

Ogni tanto è fondamentale pulire internamente l’automobile, visto che tende a sporcarsi, come d’altronde fuori. Un primo modo per fare tutto questo è quello di recarti presso una qualsiasi stazione di servizio ed utilizzare l’apposito dispositivo per pulire l’auto, che funziona a monete.

Avvicina la tua auto a questo dispositivo e quindi inserisci una prima moneta da 50 centesimi. Per ciascuna moneta che inserirai, avrai minimo tre minuti di tempo per utilizzare il tubo aspirante, che si accenderà quando la moneta stessa è stata inserita.

Passa il tubo aspirante in tutti i punti dell’abitacolo dell’auto. Se il tempo dovesse scadere ed ancora non hai terminato le operazioni di pulizia, inserisci un’altra moneta e continua a pulire il tutto. Ricordati di sollevare i tappetini che sono posti al di sotto dei sedili per facilitare il tutto.

Se non hai tempo o la possibilità di recarti presso una stazione di servizio, potrai pulire la tua auto anche direttamente sotto casa tua. Il primo passo da fare è quello di aprire tutti e quattro gli sportelli e quindi di levare i tappetini, mettendoli fuori e sbattendoli per levare i residui di polvere.

Ora procurati l’aspirabriciole, che può essere scelto seguendo quanto indicato su questo sito sull’aspirabriciole, e passalo in tutti i punti della macchina per eliminare tutta la sporcizia presente. Risulta essere fondamentale che questo aspiratore arrivi anche nei punti più complicati, in quanto nella maggior parte dei casi, il grosso della polvere si trova proprio lì.

Adesso provvedi a battere per bene tutti quanti i sedili, di modo che possa fuoriuscire ulteriore polvere. Sempre con l’aiuto dell’aspiratore, fai in modo che la polvere possa essere rimossa del tutto.

Ora procurati un apposito detersivo, che è utile per pulire le auto. Di regola puoi trovarlo al supermercato ad un costo molto basso. Questo ti servirà per perfezionare le operazioni di pulizia. Fai in modo di passarlo molto bene su tutte le parti in plastica. Passaci una seconda volta nel caso in cui si tratti di sporco ostinato. Aiutati con lo straccio, per poter asciugare al meglio.

Dopo avere finito con il detersivo sulle parti in plastica, prendi un altro straccio e, con un altro tipo di detersivo, passa il tutto molto bene sia sui sedili davanti che su quelli dietro. Per finire, lava anche la parte interna del tetto, quindi anche i tappetini, che provvederai a rimettere all’interno dell’abitacolo una volta asciugati per bene.