Come Preparare il Mirto

Il Mirto è un liquore tipico della Sardegna, che viene realizzato con le bacche della pianta da cui prende il nome insieme ad una aggiunta di zucchero (o miele). Facile da preparare in casa con le proprie mani è perfetto da gustare dopo cena.

Ingredienti
bacche di mirto, 270gr
acqua, 1 litro
alcol a 90 gradi, 400ml
zucchero, 250gr

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta partendo dalle bacche di mirto, che devono essere abbastanza mature: lavatele bene sotto un getto di acqua corrente, quindi asciugatele con un panno pulito.

All’interno di un contenitore di vetro versate l’alcol e le bacche. Lasciate poi a riposare in un luogo fresco e asciutto per 2 settimane circa, ricordandovi di chiudere il tutto con un coperchio.

Trascorso il tempo indicato, filtrate il liquido all’interno del recipiente con un panno di cotone pulito, in modo che le scorie o le bucce vengano lasciate da parte; in un pentolino a parte, intanto, preparate lo sciroppo a base di acqua e zucchero, finché non avrete raggiunto quasi l’ebollizione.

A questo punto, unite lo sciroppo al liquido filtrato e versate il tutto in una bottiglia di vetro che andrete a chiudere ermeticamente. Ora avrete pronto il vostro mirto fatto in casa, tutto da sorseggiare!

Come Preparare Crema di Agrumi

La crema di agrumi è un dessert che può essere servito da solo dopo un pasto, oppure associato ad un dessert a base di agrumi anche come merenda, ideale anche per i più piccoli.

Ottimo nei periodi caldi, questa crema può essere comunque servita in ogni periodo dell’anno e può essere conservata in frigo per due giorni.

Occorrente
1 limone
1 arancia
3 cucchiai di vino
3 decilitri di panna
60 grammi di zucchero

Lavare accuratamente ed asciugare un arancia e un limone. Grattugiare metà buccia di ogni agrume. Spremere il succo del limone, filtrarlo per eliminare i semi e la polpa in eccesso, spremere un’arancia e filtrare anche questa. Unire il succo di un limone con due cucchiai di succo di arancia, aggiungere le bucce grattugiate e il vino.

Girare un poco il composto, e lasciare macerare il tutto per almeno un’ora, ma anche di più, in frigorifero. Nel frattempo, montare tre decilitri di panna per dolci con sessanta grammi di zucchero. Quando la panna montata sarà diventata ben soda, e gli agrumi saranno macerati, aggiungere il succo, poco per volta e mescolando continuamente con una frusta.

Sbattere almeno cinque minuti in modo che panna e succo si amalgamino bene, si dovrà ottenere una crema soffice e densa. Per semplificare è possibile utilizzare uno sbattitore elettrico. Distribuire la crema in quattro coppette di cristallo e lasciare riposare in frigorifero per alcune ore. Quando sarà ora di servire, cacciare le coppe e guarnire ognuna con striscioline girate a ricci di buccia di limone e di arancia.

Come Lavare i Capelli Ricci

Hanno indubbiamente un fascino senza pari grazie all’aria selvaggia e ribelle che conferiscono a chi li porta. I capelli ricci richiedono però anche tanta cura e l’utilizzo di prodotti adeguati che diano volume rispettandone la loro composizione. I disagi che più avverte chi sfoggia capelli di questo tipo sono la loro scarsa domabilità, la tendenza ad essere crespi e aridi e lo scarso vigore che spesso manifestano soprattutto quando sono esposti agli agenti atmosferici o trattati con i prodotti sbagliati.

Innanzitutto il primo passo per ottenere una chioma folta ma nel contempo curata che sprizza vitalità da tutti i “pori”, è quello di non lavare troppo frequentement ei capelli : la produzione di sebo, in tal caso, può essere di supporto per limitare l’effetto crespo e la secchezza che generalmente hanno.

I prodotti che devono essere usati per questo tipo di capelli devono contenere olii e sostanze nutrienti che vadano a idratare a fondo il capello fin dalla radice. Oltre allo shampoo preferibilmente a base di olii essenziali e di burri in grado di garantire brillantezza ed elasticità ai capelli, occorre anche fare impacchi e maschere nutienti e ristrutturanti che ne facilitino anche l’asciugatura. Per quanto riguarda lo styling, i capelli ricci vanno pettinati generalmente quando sono umidi altrimenti si corre il rischio di smpezzarli o incresparli maggiormente. Al massimo usate pettini a denti larghi possibilmente in legno e spazzole nella stessa modalità.

Il phon deve essere tenuto a debita distanza altrimenti si corre il rischio di inaridirli lavaggio dopo lavaggio sempre di più, e la secchezza non solo li rende opachi e poco brillanti ma aumenta anche la formazione di doppie punte. Per modellare i vostri ricci potete usare gel o schiume apposite, il gel che va usato quando sono umidi con il calore del phon, mette in piega il capello garantendo ricci ben definiti ma è da preferire la schiuma visto che, essendo in mousse non rende le onde troppo dure sulle punte assicurando un ricco morbido e una piega più naturale e duratura.

Come Preparare Fagottini di Bresaola agli Agrumi

Consigliato per tutti coloro che sono in dieta, ma anche per quelli che vogliono concedersi una pausa di gusto, sana e nutriente.

La ricetta di oggi sono i fagottini di bresaola agli agrumi, una ricetta facile e veloce per l’estate inoltrata, da utilizzare sia come antipasto che come contorno.

Ingredienti
bresaola
pompelmo rosa, 1
arance, 2
limoni, 2
erba cipollina, un mazzetto
insalata riccia, una manciata
sale, pepe, olio

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta partendo dagli agrumi: togliete la buccia alle arance e al pompelmo ed eliminate la pellicina bianca che li ricopre. Tagliateli a pezzettoni e versateli poi in una terrina: condite il tutto con il succo di limone, sale, pepe e un filo di olio. Mescolate bene.

Prendete una fettina di bresaola e riponetevi all’interno il contenuto della terrina appena preparato. Chiudete l’affettato fermandolo con un paio di steli di erba cipollina, quindi procedete in questo modo finché non terminate tutti gli ingredienti.

Servite i vostri fagottini in un letto di insalata riccia: faranno un figurone.

Come Applicare e Rimuovere le Unghie Finte

Le mani sono il nostro biglietto da visita per eccellenza. Non è possibile avere delle mani impeccabili se le unghie lasciano a desiderare. Ed è anche vero che alcune occasioni richiedono unghie corte e in altre preferiremo sfoggiare unghie più lunghe ed appariscenti.

Oggi è possibile “indossare” unghie per ogni occasione a seconda delle esigenze del momento. Come? Sono sempre più in voga le unghie artificiali e aumentano in maniera considerevole i corsi di nail art a cui partecipano sempre più aspiranti make up artist o esperte già affermate nel settore per affinare le loro conoscenze in fatto di ricostruzione e decorazione.

Per fortuna non occorre seguire a tutti i costi un corso di ricostruzione o rivolgersi all’esperta per ottenere unghie lunghe e affusolate. In commercio sono presenti prodotti dotati di colla apposita e di istruzioni per procedere all’applicazione. Ma vediamo quali sono le semplici fasi che ci consentiranno di avere unghie forti e belle. In primo luogo, occorre limare e rimuovere ogni traccia di smalto sulle nostre unghie naturali stendendo un prodotto antisettico successivamente.

Fate le “prove” calzando l’unghia artificiale su quella naturale cominciando a limarla adeguandola alla sua forma. Solo in questo step si può applicare la colla per unghie (meglio se acquistata singolarmente perchè quelle nei prodotti non sono generalmente valide) esercitando per una trentina di secondi una forte pressone. Adesso potete continuare a limare  per affinare i bordi e ottenere la forma desiderata.

Per rimuovere le unghia artificiali occorre invece un solvente apposito (non utilizzate l’acetone!) da applicare all’interno dopo aver sollevato leggermente l’unghia ai bordi, fino a quando la colla non comincerà a sciogliersi. Eliminare i rimanenti residui di colla con un dischetto imbevuto di solvente.