Come Scegliere un Anticalcare

Il calcare è un deposito di magnesio e carbonato di calcio che si forma in seguito ad una reazione chimica dovuta alla durezza dell’acqua. Un’acqua dura è un’acqua che contiene molto calcio, molto importante per il nostro organismo ma molto dannoso per le tubature della nostra lavatrice e dei nostri elettrodomestici in genere. Usare un anticalcare per la lavatrice può aiutarci ad evitare che le tubature si intasino creando spiacevoli inconvenienti quali perdite di acqua notevoli e quindi ingenti lavori di manutenzione se non, nei casi più seri, sostituzione della nostra lavatrice.

I prodotti anticalcare oggi in commercio sono un aiuto importante per impedire che si depositi del calcare sulle resistenze elettriche della nostra lavatrice ma non sempre questi prodotti sono indispensabili.
Se infatti l’acqua che utilizziamo è un’acqua dolce (che cioè non presenta una quantità esagerata di calcio), i prodotti anticalcare sono assolutamente inutili. Se, al contrario, l’acqua delle nostre tubature è piuttosto dura, quindi contiene alte dosi di calcio, un prodotto anticalcare è quello che fa al caso nostro.
Dobbiamo sapere comunque che tutti i detersivi che noi comunemente usiamo per la nostra lavatrice contengono una quantità di anticalcare anche se comunque, come ripetiamo, in caso di acqua ricca di calcare, l’uso di prodotto specifici come gli addolcitori è assolutamente consigliato.

In commercio, oltre alle normali polveri e pastiglie, possiamo trovare anche soluzioni alternative quali filtri che sfruttano le azioni di magneti per contrastare le formazioni di calcare. Tali filtri, attaccati direttamente al tubo della lavatrice, purificano l’acqua dal bicarbonato di sodio rendendola così più dolce.

Il bucato lavato con acqua dura risulta infatti meno morbido e tende a scolorire rapidamente i colori vivaci. Per questo usare prodotti anticalcare nei casi sopraindicati ci aiuta ad allungare la vita della nostra lavatrice ma anche quella dei nostri capi più delicati.

Lascia un commento