Come Risolvere Divisioni con i Numeri Decimali

Quando si esegue una divisione decimale, ci si può chiedere quanti decimali del quoziente dobbiamo calcolare. Se ci viene chiesto di “trovare i decimali del quoziente fino al centesimo”, non abbiamo dubbi. Altrimenti che cosa occorre fare?
Tutto dipende dall’uso che dobbiamo fare del risultato. Se, ad esempio, dobbiamo fare una divisione decimale per calcolare un prezzo in euro, è sufficiente fermarsi ai centesimi; se dobbiamo calcolare una lunghezza in centimetri, in genere è sufficiente fermarsi a un decimale (un decimo di centimetro è uguale a un millimetro), ecc.
Descriviamo i passaggi di calcolo con un esempio: vogliamo trovare il quoziente della divisione di 43,7 per 8.
Quante volte ci sta l’8 nel 43? 5 volte.
5 x 8 = 40; 43 – 3 = 3
A questo punto mettiamo la virgola nel quoziente (dopo il 5) e abbassiamo il 7.
Quante volte ci sta l’8 nel 37? 4 volte.
4 x 8 = 32; 37 – 32 = 5
Abbassiamo uno 0.
Quante volte ci sta l’8 nel 50? 6 volte.
6 x 8 = 48; 50 – 48 = 2
Abbassiamo un altro 0.
Possiamo continuare così fino a quando il resto risulti 0.
Infine, otteniamo: 43,7 : 8 = 5,4625.

Secondo esempio

Risulta essere sempre possibile trasformare la divisione di un numero decimale per un numero intero nella divisione di un intero per un altro intero. Ad esempio, fare la divisione decimale di 43,7 per 8 è uguale a fare la divisione di 437 per 80. Perché?

La spiegazione sta in questa serie di uguaglianze

Lo schema qui di seguito mostra lo sviluppo della divisione di 437 per 80.

Si procede quindi con le divisioni in colonna. Sull’argomento è possibile vedere anche questa guida sulle divisioni in colonna su questo blog in cui sono presenti altri esempi.

Come Preparare Gnocchetti con Pomodoro e Mozzarella

In questa guida ti spiego, come preparare un piatto dal gusto strepitoso, che sarà la gioia del tuo palato, potrai cucinarlo come piatto unico oppure come primo accompagnandolo a secondi di carne, quando lo porterai in tavola avrà un successo garantito.

Occorrente
Per gli gnocchi
500 g di patate
1 uovo
100 g di farina
Sale
Per il sugo
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cipolla
Un ciuffo di prezzemolo
100 g di mozzarella
400 g di pomodori pelati in barattolo
Sale e pepe

In una casseruola, versa abbondante acqua e aggiusta il sale. Immergi le patate con la buccia e portale in ebollizione. Falle lessare, fino a quando saranno tenere, quindi scolale e sbucciale. Passale nello schiacciapatate e fai intiepidire la purea ottenuta. Versa la purea di patate in una terrina ed aggiungi l’uovo, il sale e i 2/3 della farina.

Impasta fino ad ottenere un composto morbido. Su una spianatoia leggermente infarinata lavora ancora un poco l’impasto di patate con le mani, finchè diventerà elastico. Prendi delle piccole porzioni di impasto e forma vari rotolini di pasta piuttosto lunghi, del diametro di 2 cm circa. Aiutati con un coltellino affilato, taglia i rotolini di impasto, formando in questo modo tanti gnocchetti grandi come una noce.

Scalda l’olio in una casseruola e rosola la cipolla, quando sarà appassita unisci i pomodori e lascia sobbollire a pentola scoperta, per 15 minuti circa, in modo che la salsa si addensi. Fai cuocere gli gnocchetti in abbondante acqua salata e scolali con la schiumarola non appena vengono a galla. Mescola in un insalatiera capiente gli gnocchetti con la salsa di pomodoro e la mozzarella, tagliata a dadini, spolverizza con il prezzemolo tritato, aggiungi il sale e il pepe e servi.