Come Comportarsi Quando ci si Trova in Giappone e Cina

Nei passi contemplati in questa guida, troverai le regole di bon ton da seguire in Paesi come Cina, Giappone e Indonesia. Infatti, quando si viaggia in un Paese straniero è sempre bene conoscere e rispettare i loro usi e costumi, evitando spiacevoli sorprese.

In Cina qualsiasi materiale di stampa che attacca la politica, la morale, la cutura o l’economia, viene sequestrato. Inoltre, se introduci materiale di propaganda religiosa potresti essere multato. Mai alzare la voce in pubblico, le urla provocano imbarazzo. E’ preferibile non mostrare i piedi nudi perchè sono una zona erogena. Evita di mostrare i denti, è considerato un gesto maleducato. Se sei ad un pranzo e stai mangiando con le bacchette non lasciarle mai piantate in una ciotola di riso: è una pratica funeraria.

Se sei ospite non finire tutto quello che c’è nel piatto, devi lasciare almeno qualche chicco di riso per dimostrare che il cibo era abbondante. Non rifiutare mai il cibo che ti viene offerto, basta che ne assaggi almeno un boccone. Quando fai un brindisi devi bere tutto e subito. In Giappone se incontri una persona stringile delicatamente la mano e fai un leggero inchino. Anche in questo Paese non si piantano le bacchette nel riso e, soprattutto, non si usano per indicare qualcuno o per passare il cibo.

Se non conosci il nome di una persona, aggiungi -san al suo cognome. Non aggiungere -san al proprio nome. Se devi soffiare il naso vai in bagno. In Indonesia non meravigliarti se ti chiedono da dove vieni e dove stai andando, è normale. Gli Indonesiani hanno il culto della prole, quindi una famiglia numerosa è molto apprezzata.

Come Preparare Carciofi con Prosciutto e Panna

I carciofi sono uno degli ortaggi assolutamente tra i protagonisti di stagione. Come allora non sfruttare tutte le potenzialità di questa verdura? I carciofi si cucinano in tantissimi modi, sono ottimi impanati e fritti, ma anche alla romana, semplicemente con un pinzimonio, per non parlare dei primi piatti e dei secondi più sfiziosi.

Oggi vediamo insieme una ricetta particolare e saporita, un antipasto o contorno decisamente ricco: i carciofi con prosciutto e panna.

Gli ingredienti per 4 persone
8 cuori di carciofo piccoli
1 confezione di panna da cucina
150 g di prosciutto a dadini
sale, pepe nero
olio extravergine di oliva
prezzemolo
uno spicchio d’aglio

La preparazione della ricetta
Sbollentate i cuori di carciofo in acqua salata dopo averli lavati e mondati per bene ed eliminato le parti più dure e spinose. Fateli lessare per circa dieci minuti, scolateli e lasciateli raffreddare. Saltate i carciofi in padella con prezzemolo, aglio, olio, sale e pepe.

Adagiateli in un vassoio da portata, aggiungete il prosciutto a cubetti, la panna e mescolate bene il tutto. Regolate di sale, pepe e olio extravergine di oliva.

Come Fare Dieta della Carota

La carota è un alimento semplice, leggero e facilmente digeribile, inoltre contiene solo 40 calorie per 100g ed è ricca di acqua, la sua consistenza fibrosa funziona come saziante, quindi basteranno poche carote per sentirsi sazi.

La carota è anche un’ottima fonte di betacarotene (ideale per una perfetta abbronzatura) ricca di vitamine, sali minerali e antiossidanti, povera di sodio. Il betacarotene, di cui è ricca la carota, ha una forte azione antietà

Il betacarotene è ottimo per combattere i radicali liberi, è un’ottima sostanza che aiuta a combattere l’invecchiamento delle cellule e della pelle, donando davvero grandi benefici, in più stimola la produzione di melanina che favorisce una sana e rapida abbronzatura.

Le modalità di cottura possono svantaggiare la carota, quindi è bene fare attenzione a come la si cucina per sfruttare al meglio le sue notevoli proprietà benefiche, ad ogni modo è meglio evitare di cuocerle e quindi mangiarle crude

La dieta delle carote permette di perdere fino a 4 kg in 14 giorni (2 settimane) può essere sospesa e ripresa in seguito, ma non deve essere adottata come regime alimentare, in quanto non è del tutto una dieta equilibrata.

Iniziamo la mattina facendo colazione con un bicchiere di succo di carota o carota centrifugata, a questa possiamo anche aggiungere una mela o una arancia, o anche entrambe e il risultato è ottimo. Per realizzare questa ricetta basta avere a disposizione una centrifuga per frutta.

Insieme al centrifugato di carota consumiamo anche 30g di muesli, oppure 20g di fette biscottate integrali con della marmellata senza zuccheri aggiunti, oppure una fetta di pane con miele, oppure uno yogurt, o qualche biscotto, le opzioni sono diverse

Per lo spuntino di metà mattinata consumeremo una carota cruda, altrimenti una centrifuga o semplice succo di carota, meglio se non zuccherato, per zuccherato aggiungete qualche frutto zuccherino come mele, arance, o uva

Per pranzo consumeremo pasta o riso, l’importante è integrare le carote, un esempio può essere un piatto di penne con ragù vegetale: come preparare il ragù vegetale, prendiamo del sedano, carote, zucchine, cipolla e riduciamo il tutto in piccoli dadini, soffriggiamo e aggiungiamo della conserva di pomodoro, lasciamo bollire e aggiungiamo sulla pasta.

La carota si sposa perfettamente in un gran numero di sughi e salse, quindi abbondiamo con l’uso di questo ortaggio cosi ricco e gustoso, anche del riso con carote piselli e patate, oppure una crema di carote e zucca, etc

Per lo spuntino di metà pomeriggio possiamo concederci una cruditè di carote, oppure delle carote con del formaggio fresco (es. Philadelphia) o anche un classico e semplice pinzimonio, o yogurt magro.

Per cena le varietà sono tante, carote lessate con carne bianca, oppure pesce al forno con carotine e erbe aromatiche, purè di carote e patate, zuppa di lenticchie e carote, insalata di carote, carote grattugiate condite con sale pepe e limone

Insalata mista con carote, carote lessate al burro e prezzemolo, come si può notare questo alimento è molto versatile e di ottimo gusto in ogni ricetta, accompagnate con carni bianche e rosse, o pesce al vapore o al cartoccio

Cercate di evitare i soffritti, ma preferiate le cotture con olio e acqua evitando di apportare al piatto un numero maggiore di calorie e grassi, evitate anche le fritture, preferiate quindi le cotture al vapore, alla griglia.

Ricordate di bere tanta acqua, si consiglia di berne almeno 1,5l al giorno, ma si possono comprendere anche : tisane, the verde (ottima fonte di antiossidanti) succhi di carota, centrifughe, evitare quindi bevande zuccherate e gassate

Come Preparare la Pasta Frolla

La pasta frolla è una delle preparazioni base che viene spesso utilizzata per la realizzazione di crostate, torte farcite e biscotti. A differenza di quel che si può pensare, questo impasto è davvero molto semplice da preparare e, una volta che si è imparato a gestire con manualità, preparare torte squisite sarà un gioco da ragazzi.

Ingredienti:

farina, 250gr

zucchero semolato, 100gr

uova, 1

burro, 100gr

lievito, mezzo cucchiaino

Tempo di preparazione: 15 minuti

Preparazione:

Iniziamo la nostra ricetta versando sopra la spianatoia la farina e dandole la forma della fontana. Al centro riponete l’uovo e iniziate ad amalgamare bene i due ingredienti.

Aggiungete quindi il burro ammorbidito a temperatura ambiente, lo zucchero semolato e il lievito. Continuate ad impastare, finché non avrete formato un panetto liscio e abbastanza morbido (se è troppo duro, rischiate che diventi troppo friabile una volta ultimata la cottura).

Riponete l’impasto in frigo per circa 30 minuti, ricordandovi di avvolgerlo prima da un foglio di pellicola trasparente. Trascorso il tempo indicato, togliete il panetto dal frigo e utilizzatelo per creare la ricetta che preferite.

Come Preparare Carciofi alla Romana

In inverno sono pochi gli ortaggi freschi disponibili al banco frutta del supermercato.

Vediamo come preparare i carciofi alla romana.

Ingredienti:

carciofi, 6

aglio, 1 spicchio

menta, 1 cucchiaio

limone, 1

prezzemolo tritato, 1 cucchiaio e mezzo

pangrattato, 1 cucchiaio

Tempo di preparazione: 1 ora

Preparazione:

Iniziamo la nostra ricetta partendo dai carciofi: togliete le foglie esterne più dure e tagliate con un coltellino le punte di circa 2 centimetri. Togliete infine la parte finale del gambo, lasciandolo della lunghezza di soli 4 centimetri. Togliete infine la barbetta interna del carciofo facendovi aiutare da un cucchiaino.

Mettete infine i carciofi puliti a riposare in una terrina colma di acqua acidulata: in questo modo eviterete che si formino quelle fastidiose parti nere.

Nel frattempo preparate il condimento: preparate il trito con l’aglio, il prezzemolo e la mentuccia; riponete il tutto dentro una ciotolina e mescolate con il pangrattato, sale, pepe e olio.

Dopo aver tenuto gli ortaggi in ammollo per qualche minuto, riempiteli con il composto appena preparato. Riponeteli quindi all’interno di una pentola antiaderente: salate leggermente in superficie e conditeli con dell’olio. Fateli scottare per un paio di minuti e poi ricopriteli di acqua fino a metà testa del carciofo. Coprite con un coperchio e attendete la cottura per circa 30 minuti a fiamma media.

A fine cottura, controllate che i carciofi siano cotti, pungendoli con una forchetta. Serviteli subito.