Come Costruire una Casetta per gli Uccelli

Le casette per uccelli non sono un prodotto molto diffuso nel mercato, ma questo non vuol dire che non sia possibile averne una. Se anche tu sei interessato ad averne una, costruiscila, segui bene questa guida, veloce e semplice e realizzerai la tua casetta.

Occorrente
2 pannelli trapezoidali
4 pannelli
Chiodini
Martello

Come prima cosa ti devi procurare i pannelli per costruire la casetta per un uccello di grandezza media.
Fai il progetto di questa casetta poi, con una sega a tazza, pratica un buco nella parte bassa del pannello trapezoidale, buco dal quale entrerà poi l’uccellino.
Inizia ad assemblare bene i pannelli.

Parti dai pannelli laterali, poi passa a quello posteriore, trapezoidale, chiuso.
Fissa poi il pannello di copertura, poi quello anteriore trapezoidale, in cui si trova il buco.
Fissa questo al resto della struttura con le apposite cerniere, così che tu possa guardare all’interno quando vuoi.

Tratta poi la casetta con l’impregnante: ti consiglio il tipo flatting, che protegge la casetta dagli agenti atmosferici e ti permette di dare poi il colore che preferisci.
Se non volessi costruire questa casetta, puoi sempre comprarne una, che potrai trovare in qualsiasi punto vendita specializzato.

Come Costruire un Semaforo per i Bambini

Con la costruzione di un semaforo gioco i bambini potranno pendere coscienza e riconoscere i colori e le varie funzioni del semaforo. Questo ti aiuterà a sviluppare la sicurezza nei bambini nei riguardi della strada, aiutandoli a conoscere le regole li stimolerai ad essere più sicuri

Occorrente
Vassoi per pasticcini
Carta velina nera
Carta lucida gialla rossa e verde
Bastoncini di bambù
Forbici e colla

Spiega cosa risulta essere un semaforo, a cosa serve e come funziona, poi prepara un vassoio, un bastoncino di bambù e pezzetti di carta lucida, metti a disposizione delle forbici a punta arrotondata e una colla stick. Poi aiuta il bambino a ricoprire tutto il vassoio con la carta velina nera e lascia che a modo suo la incolli sulla superficie.

A questo punto devi ritagliare tre cerchi dello stesso diametro usando come modello una tazzina o un piattino da caffè, uno rosso, uno verde, uno giallo. E dopo avere guardato insieme al tuo bambino un’immagine che raffiguri un semaforo, fagliela incollare nella posizione giusta in basso il verde, al centro il giallo e rosso in alto.

A questo punto il semaforo gioco è quasi pronto, fissa nella parte interna del vassoio, con un pò di colla caldo un bastoncino di bambù di circa 25 centimetri e il gioco e finito. Adesso tutto e pronto inventati un incrocio, una macchinina e il tuo bambino ti mostrerà come sarà bravo a darti i comandi attraverso i colori del semaforo.

Come Avere Capelli Perfetti

Ho sempre amato il mondo della bellezza, scoprire metodi, segreti e strategie per essere sempre al meglio. Potere conoscere qualche rimedio da poter utilizzare in casa e provarlo per sperimentare gli effetti è uno dei miei passatempi preferiti. Vi consiglio qualche rimedio casalingo da me testato con ottimi risultati.

Per avere riflessi dorati su capelli castano chiaro: bagnarli con della birra e poi metterli al sole. Ripetere non più di due volte a settimana per non sfibrare i capelli. Sciacquarli con acqua tiepida e normale shampoo appena rientrate a casa. Per avere riflessi ramati su capelli castani: dopo lo shampoo solito sciacquare i capelli con thé forte (tre bustine per due tazze). Ripete non più di una volta a settimana.

Per dare lucentezza ai capelli castani o neri che sembrano spenti: durante lo shampoo diluire nell’acqua dell’ultimo risciacquo una tazzina di caffé. Per togliere le macchie gialle dai capelli bianchi: durante lo shampoo diluire con l’acqua dell’ultimo risciacquo un cucchiaino di bicarbonato. Per togliere il grasso dai capelli se non hai il tempo di lavarli, fai uno shampoo secco con un cucchiaio di sale e mezzo bicchiere di amido, spolvera sui capelli e poi spazzola via.

Per evitare di perdere troppi capelli durante il lavaggio: dopo lo shampoo fare l’ultimo risciacquo con acqua fredda questo permette al cuoio capelluto di restringersi e lasciar cadere meno capelli. Per evitare di sciuparli: usa il phon in modo moderato mai alla temperatura più elevata e mai troppo vicino ai capelli, muovi il phon in modo che il getto di calore non sia diretto sempre nello stesso punto. Per non bruciare i capelli con la piastra: evita di farla male, prenditi un pò di tempo dividi i capelli a ciocche piccole e stira bene, durerà più a lungo questo ti eviterà di farla spesso e rovinare di più i capelli. Importante è anche scegliere il modello giusto, argomento relativamente al quale è possibile vedere questo sito sulla piastra per capelli.

Fare in casa un’ottima maschera per capelli: usa la maionese pura, stendine la giusta quantità nei capelli avvolgili in carta trasparente e lascia agire per 15 minuti. Sciacqua e procedi allo shampoo come fai di solito. Ripeti due volte al mese mai dopo la tinta però in questo caso fai passare due settimane. Avrai capelli morbidi e brillanti.

Come Preparare Marmellata di Pere e Cannella

Ecco a voi un’altra ricetta da cui prendere l’ispirazione: la marmellata di pere e cannella, che con il suo sapore speziato, riuscirà a rendere più dolce la giornata.

Ingredienti
pere, 3kg
cannella, 5 stecche
zucchero, 1,5kg

Tempo di preparazione: 2 ore

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta partendo dalle pere: sbucciatele e togliete loro il torsolo. Tagliatele quindi a pezzettini e mettetele a cuocere all’interno di una pentola con il fondo spesso, insieme ad un bicchiere di acqua.

Quando la frutta avrà iniziato a scioglierci, aggiungete lo zucchero e le stecche di cannella (quelle lunghe 3 centimetri, per intenderci). Mescolate spesso, finché non avrete ottenuto una marmellata dalla consistenza preferita: a me, generalmente, piace densa. Per controllare che sia alla cottura giusta, quindi, provo a metterne un po’ sopra ad un cucchiaino e poi lo inclino: se rimane abbastanza ferma, significa che è pronta.

Una volta raggiunto il punto di cottura prescelto, versate la marmellata ancora calda all’interno dei vasetti fino ad 1 cm dal bordo. Attendete 10 minuti, quindi chiudete bene il contenitore e mettetelo capovolto: dovrete tenerlo in questo modo finché non si sarà raffreddato del tutto. Lasciatelo infine riposare per almeno un mese in un posto fresco e asciutto.

Come Comportarsi se ci si Trova in Laos e Mongolia

Un viaggio in luoghi incantevoli come Malaysia, Laos e Mongolia, è davvero speciale. Anche i loro abitanti e le loro tradizioni sono particolari. Nei passi, che ti descriverò successivamente, troverai alcune istruzioni per rendere più piacevole il tuo soggiorno, seguendo le regole di bon ton.

Gli abitanti del Laos si chiamano Laotiani ed apprezzano fare molte cerimonie. Se sei stato invitato ad un pranzo a base di riso (alimento tipico di questo Paese), prima di mangiarlo devi compattarlo bene, stringendolo nel pugno. In genere, esso viene servito in un canestrino che deve essere richiuso dopo aver terminato di mangiare. Quando incontri una donna che ti sorride non darle mai la mano.

Se ti trovi in una delle splendide spiagge della Malaysia, non prendere il sole in topless, rischi l’espulsione dal Paese. Per quanto riguarda gli uomini, essi non devono andare in giro, fuori dalla spiaggia, a torso nudo. Il cibo e le bevande vanno sempre presi con entrambe le mani. Se vuoi rifiutare il cibo, tocca con le dita prima la bocca e poi il piatto. Facendo così gli spiriti delle vivande non si offenderanno.

In Mongolia, se sei ospite e ti viene offerta una tazza di tè dalla padrona di casa, prendila tenendo mani e braccia nello stesso modo. In genere gli uomini, una volta seduti in casa, si scambiano una presa di tabacco: è bene che tu l’accetti. Non appoggiati ai pali di sostegno della casa perchè è un gesto di malaugurio. Se sei donna ed entri nelle tende dei nomadi, dirigiti subito verso la parete sinistra, riservata proprio alle donne.