Browse Category

Guide

Come Decorare gli Stivali per il Giardinaggio

Questa guida ti mostrerà come ricoprire in modo originale e divertente semplici attrezzi da giardinaggio con pasta di mais colorata, un modo per scoprire una nuova forma di arte stravagante e realizzabile in poco tempo. Eccoti alcuni consigli utili assieme all’occorrente necessario per decorare dei semplici stivali da giardinaggio.

Occorrente
Stivali di gomma, attrezzi di giardinaggio, scotch di carta, 150 gr di farina di maizena, 250 gr di colla vinilica, essenza di lavanda, olio di vaselina, colori acrilici, bianco, azzurro, rosso e giallo, cementite.

Dai un fondo di cementite sugli gli stivali da giardinaggio che intendi decorare. Lascia asciugare per un po’ di tempo. Dopo di chè, dipingi sempre sul manico degli attrezzi e sugli stivali, con il colore acrilico azzurro, il cielo e con il colore verde il prato. Quando l’azzurro del cielo sarà perfettamente asciutto, tampona con il colore bianco in modo da creare le nuvole.

Sulla parte inferiore degli stivali, applica delle strisce di scotch di carta alla distanza di 1cm l’una dall’altra in senso verticale. Con un pennello piatto dipingi gli spazi intermedi con il colore acrilico rosso. Lascia asciugare perfettamente e ripeti l’operazione in senso orizzontale. Lascia ulteriormente asciugare. Nel frattempo, mescola in un tegame antiaderente la colla vinilica con la farina di maizena.

Aggiungi un cucchiaino di essenza di lavanda e un cucchiaio di olio di vaselina. Gira costantemente il composto con un cucchiaio di legno, mettendolo sul fuoco per circa cinque minuti. Lascialo raffreddare, prendi dei pezzi di mais, impastateli prima all’interno del composto e poi in un contenitore dove sono stati versati i tubetti di colori acrilici e cominciate a realizzare delle sfiziose decorazioni (fiori, cuoricini, stelline eccetera). Incollateli sullo stivale con la colla vinilica ed il gioco è fatto.

Come Creare Ciotola di Bulbusa

Il mese adatto per piantare i bulbi è novembre per avere la fioritura in primavera. Non è difficile, sempre che tu scelga una posizione soleggiata e riparata dai venti troppo forti. In questa guida ti darò dei consigli su come coltivare i bulbi in vaso ed avere un’esplosione di colori con un effetto piacevole e decorativo.

Occorrente
Una ciotola di terracotta 30 cm di diametro
Terriccio per bulbi
5 bulbi di tulipani
10 bulbi di narcisi
10 bulbi di crocus
10 bulbi di Puschkinia libanotica
Qualche coccio di vaso
Annaffiatoio

Disponi sul fondo della ciotola di terracotta alcuni cocci di vaso, servirà per il drenaggio (i ristagni di umidità sono molto temuti dai bulbi). Metti nella ciotola un primo strato di terriccio per bulbi, di circa cinque centimetri e su questo disponi i bulbi di tulipani e narcisi vicini uno all’altro, purchè non si tocchino e non siano a contatto con i bordi del contenitore.

Copri i bulbi con altri cinque centimetri di terriccio e su questo secondo strato disponi i bulbi di crocus in due varietà e di Pashkinia. Copri il secondo strato di bulbi con terriccio fino ad 1 centimetro dal bordo della ciotola. A questo punto annaffia con un nebulizzatore. Puoi lasciare la ciotola all’esterno per tutto l’inverno, ma se vivi in montagna è meglio ripararla in un locale non riscaldato.

Nel mese di gennaio vedrai spuntare dal terreno le prime foglie dei bulbi più precoci. Metti la ciotola in una posizione soleggiata del terrazzo, del giardino o del balcone e annaffia regolarmente. A marzo i crocus saranno in piena fioritura formando una deliziosa combinazione con il colore dei narcisi. Un consiglio: finita la fioritura dei crocus, togli delicatamente dal terreno i loro piccoli bulbi per dare spazio alle foglie e ai fiori di Pashkinia, e tulipani. Puoi estirpare tutti i bulbi solo quando le foglie e i fusti saranno raggrinziti.

Come Creare una Cintura Intrecciata in Cuoio

In questa guida vi insegno, in poche mosse a creare una cintura in cuoio intrecciato, come quelle che vanno molto di moda. Basta utilizzare dei ritagli di cuoio e delle vecchie cinture. Fatevi guidare dalla vostra fantasia e dal vostro gusto, per intrecciare materiali e colori diversi.

Prima di iniziare, voglio darti due consigli: scegli una fibbia abbinata al colore della pelle, e soprattutto, per le prime cinture, utilizza materiali di scarto o meno costosi. Dopo esser diventata pratica puoi provare anche con materiali più pregiati e costosi. Ora prendi un cartone e disegna 3 file di zig zag, spesse 2 cm ognuna. Ora rovescia il modello e fai questo disegno anche sul cuoio: se è cuoio chiaro segnalo con una matita scura e viceversa.

Quindi il tuo disegno è composto da 3 strisce a zig zag, prendi un taglierino o una forbice e tagliale con precisione, fermandole ad un’estremità.
Come puoi ben vedere, appoggiandole una sull’altra, si intrecciano automaticamente.
Per realizzare invece l’estremità della cintura, cioè la parte liscia, taglia 2 strisce di pelle lunghe 15 cm e alte 3 cm. Incollale una sopra l’altra, inserendo tra di esse un’estremità della parte intrecciata, che hai già realizzato.

Cuci quindi la striscia dritta insieme alla parte intrecciata, e pratica dei fori con la pinza adatta. Per la fibbia, taglia una striscia lunga 18 cm e alta 3 cm. Fai un foro in mezzo e ingrandiscilo leggermente con un taglio.
Piega la striscia in mezzo, metti la fibbia, e incolla prendendo di nuovo anche l’estremità della cintura intrecciata, sempre togliendo le parti eccedenti. Ferma con un’altra cucitura, e la tua cintura è pronta.

Come Realizzare una Candela

La prima cosa da fare è reperire il materiale.
Per quanto riguarda la cera, puoi decidere di riciclare vecchie candele (possibilmente bianche) oppure comprare la cera in gocce che vendono nei negozi di fai da te.
Anche gli stoppini possono essere reperiti in diversi formati nei negozi specializzati, oppure essere sostituiti da fili spessi di cotone intinti nella cera, o ancora da vecchie candele incorporate in quella che andrai a creare.
Come stampi, oltre a quelli appositi, puoi utilizzare lattine di bibite (che poi verranno tagliate), bicchieri, scatoline di plastica, formine ecc…
Per colorare la cera, basta procurarsi dei comuni pastelli a cera colorati.
La profumazione può essere ottenuta con qualche goccia di olio essenziale, o di fragranze per brucia essenze.

Prepara lo stampo: prendi uno stuzzicadenti e lega un pezzo di stoppino abbastanza lungo da toccare il fondo. Appoggia lo stuzzicadenti sul bordo dello stampo e cerca di centrare lo stoppino il più possibile. Se hai comprato degli stoppini rigidi, aiutati con una molletta da bucato per fissarlo e appoggiala sul bordo dello stampo.

In un pentolino piccolo, che userai solo per fare candele, metti la cera. Poi mettilo a bagnomaria su fuoco basso. Aspetta che la cera si sciolga completamente e nel frattempo mescola con il cucchiaio per aiutare il processo. Quando la cera è sciolta, se vuoi dare un colore particolare alla tua candela, aggiungi un pezzo di pastello a cera di uno o più colori e mescola bene. Più è la quantità di pastello più il colore sarà intenso ad asciugatura completata.
Ora aggiungi anche la tua profumazione prescelta e mescola.

Risulta essere il momento di travasare la cera nello stampo. Una volta fatto, lascia raffreddare la candela in un luogo fresco per alcune ore. Poi sformala e decorala a tuo piacimento. Se preferisci puoi lasciarla al naturale, oppure puoi dipingerla usando colori acrilici o ancora abbellirla con carta da decoupage e vinavil.

Come Creare un Ammorbidente

Cerchi un ammorbidente ecologico e naturale da utilizzare in lavatrice? Scopri quali prodotti di uso comune svolgono la stessa azione degli ammorbidenti chimici, rimarrai sorpresa.

L’ammorbidente tradizionale contiene prodotti chimici dannoso per l’ambiente ed anche per la pelle: infatti spesso sono proprio gli ammorbidenti che aggiungiamo al bucato a causare allergie ed irritazioni.

Come fare però a meno dell’ammorbidente per capi di vestiario, biancheria per la casa e tovaglie? La risposta è utilizzare prodotti naturali per creare un ammorbidente fai da te ecologico, economico ed estremamente efficace.

Come alternativa al classico ammorbidente industriale si possono usare 100 ml di aceto bianco: questo prodotto oltre all’azione ammorbidente è anche un eccellente anticalcare. Cosa più importante, infine, non lascia nessun odore sul bucato.

Un altro ammorbidente naturale è dato dal misto di acqua ed acido citrico: versate 100 ml di acqua e 10 ml di acido citrico nell’apposita vaschetta dell’ammorbidente per avere un bucato soffice e profumato.

Per concludere, oggi sono disponibili anche anche vari tipi di ammorbidente per asciugatrice. Questi possono essere sostituiti utilizzando delle semplici palline di lana, da inserire nel cestello con il bucato.