Browse Category

Casa

Recensione Asse da Stiro Bama 80200

La scelta di un’ asse da stiro deve tener conto di numerose caratteristiche, ma sicuramente una delle più importanti è il peso. Un tempo queste erano fabbricate in legno, pesanti da usare e poco pratiche. Oggi fortunatamente non è più così: moltissime assi sono costituite da metallo o, come nel caso dell’asse Bama 80200, da resine leggere. Queste garantiscono una buona maneggevolezza dell’ attrezzo, che potrà essere riposto agevolmente e senza sforzo, ma anche spostato da una camera ad un’altra. La vostra schiena vi ringrazierà sicuramente! E’ inoltre importante tener conto del materiale anche per un altro motivo: l’asse infatti deve poter resistere alle altre temperature in quanto deve poter essere usato in combinazione con il ferro da stiro.
La resina di cui è costituita l’asse Bama 80200 è resistente a temperature molto alte. Un’altra caratteristica che contribuisce all’estetica dell’asse è il colore della stessa: si ha la possibilità di scegliere tra grigio, fuxia ed oceano e si potrà quindi optare per un colore in tono con l’arredamento della propria casa.

Una caratteristica importante che un’ asse da stiro deve possedere è la praticità di chiusura, necessaria per garantire risparmio di spazio e soprattutto uno sforzo minimo per effettuare l’operazione. La possibilità di effettuare l’operazione di chiusura con un movimento possibilmente unico, da all’asse un punto in più e la rende più attraente agli occhi di chi deve effettuare l’operazione, in particolar modo nel caso in cui se ne debba fare un uso quasi quotidiano. Nello stesso tempo la chiusura deve essere sicura.
L’asse da stiro Bama 80200 risponde perfettamente a questa necessità, perché riesce a stare in piedi da sola e si chiude con un unico movimento. La compattezza di quest’ asse quando è chiusa la renderà perfetta per coloro i quali hanno problemi di spazio in casa: comoda se aperta, e altrettanto comoda quando chiusa, poiché può essere posta in uno spazio piccolo, in bagno o in un piccolo ripostiglio.

Anche se non indispensabili in un’ asse da stiro, sicuramente gli accessori sono molto apprezzati dagli acquirenti. L’asse da stiro Bama 80200 è dotata di un pratico ripiano inferiore, nel quale è possibile riporre gli abiti stirati senza dover fare uso di un ulteriore spazio.
L’uso dell’ attrezzo diventa così completamente indipendente dall’ arredamento, e durante i momenti in cui vi dedicherete all’attività di stirare non dovrete creare disordine nella vostra stanza, con il risultato di una minore fatica e un minore tempo da dedicare all’operazione di riordino! Inoltre, il ferro da stiro non occuperà lo spazio messo a disposizione per la stiratura, poiché l’asse da stiro Bama 80200 è dotata anche di un piccolo ripiano finalizzato al sostegno del ferro stesso.
Se siete dotati invece di un ferro a caldaia, il ripiano inferiore dell’asse vi darà modo di posizionare lì quest’ultimo, che si rivela spesso essere molto ingombrante.

Il principale vantaggio dell’asse da stiro Bama 80200 è sicuramente la praticità: l’asse infatti assicura una stiratura perfetta col minimo ingombro, giacché quando chiusa l’asse sta in piedi da sola, mentre quando aperta offre la comodità di poter posizionare la caldaia su un pratico ripiano, ed aver quindi una maggiore sicurezza nei movimenti. L’asse inoltre è regolabile in tre differenti altezze e ciò la rende molto comoda per poter essere regolato a seconda l’altezza della persona che la usa. Il prezzo vista la qualità del prodotto può essere considerato idoneo alle caratteristiche dell’asse.
Per quanto riguarda gli svantaggi, molte recensioni di acquirenti riportano che, nonostante la praticità e la leggerezza, l’asse sia poco stabile e poco bilanciata: ciò potrebbe causare fastidio nell’utilizzo. Se siete in cerca di alternative, rimandiamo a questa guida di Anna Barra su Assedastiro.net.

L’asse da stiro Bama 80200 è sicuramente consigliato a persone che hanno poco spazio in casa e vogliono un asse leggera, comoda e di facile utilizzo. Inoltre la facilità di apertura e chiusura, il piano traspirante ed il ripiano poggia caldaia la rendono un’ asse che i nostri consumatori considerano sicuramente adatto alle necessità di una famiglia normale ed atta a salvaguardare gli sforzi della massaia che deve effettuare la stiratura.

Come Utilizzare l’Avena Come Prodotto di Bellezza

L’avena si usa molto nella cucina anglosassone, in particolare per preparare il porridge, cioè una specie di minestra di fiocchi d’avena, acqua, latte e zucchero. Invece, per le sue proprietà emollienti e rinfrescanti, la puoi usare per farti delle maschere. Infatti, ti può aiutare ad attenuare le rughe, oltre che renderla morbidissima e radiosa.

Se vuoi farti una bella maschera rivitalizzante, prendi 2 cucchiai da tavola di farina d’avena e mettili in una ciotola. Uniscici un cucchiaino di olio di germe di grano. Amalgama bene il tutto e spalma questo preparato su viso e collo. Lascia agire per circa 20minuti, Toglitela sciacquando il tutto con acqua tiepida.

Se invece vuoi attenuare le rughe e i segni di espressione, allora prendi un cucchiaio da tavola di farina d’avena e mescolalo con un po’ di gocce di oliva e di panna, in modo da ottenere un composto spalmabile. Unisci bene e applicatelo sul viso e sul collo, massaggiandoteli. Dopo una mezz’oretta, sciacqua il viso con acqua tiepida.

Ti consiglio di applicarti anche una crema nutriente, perché così facendo otterrai una pelle più morbida e come conseguenza, la vedrai meno soggetta ad avvizzimenti e a rughe. Se soffri di mal di schiena, puoi farti un cataplasma con farina d’avena mescolata ad acqua e fatta cuocere, poi applicata sulla parte dolente.

Come Utilizzare l’Arancia Come Prodotto di Bellezza

L’arancia è un frutto molto utilizzato per fare ottime spremute per combattere il raffreddore, grazie all’elevato contenuto di vitamina C, di vitamina A e di vitamina B. Se hai la pelle delicata o stanca, puoi sfruttare molto questo frutto, preparando in casa una maschera o un tonico.

Puoi farti una maschera contro la stanchezza della pelle: sbuccia l’arancia, togli la parte bianca della buccia, sminuzzala bene e aggiungici 1 albume d’uovo, 2 cucchiai di latte in polvere e 1 cucchiaino di miele. Amalgama bene il tutto e spalma questo preparato sul tuo viso e sul tuo collo. Lasciatela in posa per almeno venti minuti, toglitela con un batuffolo di cotone e sciacquati con acqua tiepida.

Per farti in casa un tonico che attenua gli arrossamenti, prendi 60 gr di fiori d’arancio freschi e falli bollire per circa venti minuti in mezzo litro di acqua distillata. Filtra il tutto, aggiungici 2 g di glicerina, fai raffreddare e aggiungici 2 cucchiai di alcool puro a 95 gradi. Passatelo ogni sera sul viso pulito con un batuffolo di cotone.

Vuoi una lozione nutriente veloce, sana ed economica? Spremi alcune arance, filtra il succo passandolo in un colino rivestito di garza sterile, poi mettilo in un contenitore del ghiaccio e mettilo in freezer a congelare. All’occorrenza sarà sufficiente passarti un cubetto di succo d’arancia sul viso anche più volte e la tua pelle sarà rinfrescata e tonificata.

Come Realizzare un Gatto Appendiabiti

Un originale e utile gatto appendiabiti, fatto semplicemente decorando e lavorando opportunamente un pannello di legno mdf, creando la sagoma di un bel gatto decorativo, vi suggerisco di leggere e seguire con attenzione, le pratiche e artistiche istruzioni procedurali qui elencate. Si tratta di un modo molto rapido e creativo di realizzare un originale appendiabiti, un’alternativa ai soliti appendiabiti da parete che è possibile trovare in commercio, relativamente ai quali è possibile vedere questa pagina .

Occorrente
Pannello mdf
Carta abrasiva
Primer
Pennelli
Colla per legno
Colori acrilici
Fil di ferro
Pinze
Seghetto
Ganci per appendiabiti

Per cominciare occorre ricavare la sagoma di un gatto seduto dal pannello in mdf, quindi riporta la sagoma prestampata sul pannello, poi ritaglia e carteggia il gatto di legno ricavato con della carta abrasiva fine.Dopo di ciò, con l’aiuto di un bulino traccia i tratti del viso e dei particolari del tuo gatto. Quindi intanto prepara la tavolozza dei colori acrilici da usare per dipingere la sagoma del tuo gatto appendiabiti. Dopo dipingi con un pennello fine il corpo, i tratti del viso, e lascia asciugare perfettamente il tutto.

A questo punto, per dare tridimensionalità al tuo gatto, dipingi le ombre della tua sagoma, picchietta e sfuma bene i contorni e fai asciugare. Intanto per creare delle zone di luce, traccia una leggera velatura con colore acrilico bianco e un pennellino fine a ventaglio, e fai asciugare bene. Poi traccia gli occhi del tuo gatto in mdf, usando il pennello liner e rifinendo il tutto con il colore nero, per tracciare le ciglia e le sopracciglia.

Per ultimare, traccia i baffi, sul musetto e stendi due mani di vernice lucida su tutto il pannello a forma di gatto, così decorato, e lascia asciugare. Infine, inserisci un pezzo di fil di ferro e legalo ai due lati estremi della tua sagoma decorativa, in modo da poterla appendere. Per finire, incolla con la colla universale, i due tondini di legno o due ganci metallici, ai due lati del corpo del tuo gatto , per poter appendervi gli abiti.

Come Fare uno Shampoo Gloss

Avete capelli bisognosi di coccole poichè sono spenti, crespi, privi di volume e danneggiati? Se la vostra risposta è positiva, leggete la guida che sto per proporvi qui di seguito! Semplice da preparare, questa è un’ottima maschera per capelli opachi al 100% naturale.

Occorrente
2 tuorli di uovo
Gel di semi di lino
Rum
Miele
Farina di ceci

Per i vostri capelli spenti occorre una maschera che sia allo stesso tempo ristrutturante, nutriente e lucidante così da farli brillare come non mai e per dar loro nuova vita. Ecco in aiuto quindi lo shampoo per capelli perfetto per voi: composto da gel di semi di lino, uova, farina di ceci, rum e miele. Questo è un impacco per capelli particolare poiché diventa uno shampoo che allo stesso tempo dona nutrimento e rigenera la vostra chioma.

Per realizzarlo occorrono degli ingredienti facilmente reperibili e naturali al 100 %. Procuratevi tutto l’occorrente, dopo procedete in questo modo: ponete i tuorli all’interno di una ciotola, dopo incorporate uno ad uno tutti gli ingredienti regolandovi ad occhio con le quantità; l’importante è che il composto finale acquisti una consistenza densa e cremosa.

Al momento dell’uso, fate così: dopo aver inumidito la chioma, stendete per bene la maschera e massaggiate per alcuni minuti, compreso il cuoio capelluto. Risciacquate quindi i capelli con dell’acqua fresca. Usatene più del solito così da rimuovere ogni eventuale residuo di maschera. Quindi asciugate la chioma.